PEO: consvr@conservatorioverona.it PEC: conservatorioverona@bpec.it +39 045 800 28 14

Musicoterapia

Home > Corsi > MUSICOTERAPIA > Musicoterapia
Nel 2001 il Conservatorio di Musica di Verona, in collaborazione con l'Università degli Studi di Verona, il Consorzio per lo Sviluppo degli Studi Universitari di Verona e il Lichtenberger Institut di Darmstadt un progetto di ricerca sulle relazioni possibili fra musica e terapia. Il progetto, ideato e diretto dal M° Romildo Grion, intende indagare l'arcaico legame fra la medicina e la musica bene incarnato dal mito di Orfeo aprendo una finestra sulle discipline che studiano gli effetti terapeutici della musica, sia sotto il profilo della fruizione passiva che della sua pratica attiva, in campo clinico, educativo e sociale, le problematiche del linguaggio musicale, degli strumenti di produzione e dei mezzi di fruizione della musica. Un particolare rilievo occupano nel progetto quelle discipline teoriche e pratiche che favoriscono il raggiungimento e il mantenimento dell'equilibrio psico-fisico necessario alla pratica musicale professionale e/o amatoriale.

Alla data del 26 marzo 2022, 107 studenti dei 166 che si sono iscritti a partire dal 2007 si sono specializzati nel Biennio di Musicoterapia attivo presso il Conservatorio di Verona. Nella pagina della Biblioteca, ► cataloghi/archivio tesi, è possibile trovare l'elenco dei diplomati, dei titoli e il riassunto/abstract della tesi in lingua italiana e inglese. Sono inoltre attive 231 convenzioni per i tirocini previsti nel piano di studi (agg. 26/03/2022).

Il fondo bibliotecario di Musicoterapia, presente nella Biblioteca dell'istituto, alla data del 26 marzo 2022 consta di 635 volumi.

Progetti legati al percorso
► Orpheus Project
► Enti convenzionati per ricerca e tirocini
► Simposio del 2014
su Musicoterapia e popolazione giovanile
 
Nel 2020 è stata sottoscritta una convenzione con il Conservatorio di Brescia per la realizzazione di percorsi integrati ad indirizzo musicoterapico (► link al Conservatorio di Brescia).

Con l'emanazione del DM 2905 del 6/12/2021, è stato istituito e richiesto il Biennio Ordinamentale DCSL 72 Teorie e tecniche in Musicoterapia.

Corsi disponibili

Biennio Accademico di II Livello ordinamentale (dall'a.a. 2022-2023)

L’interesse del nostro istituto nei confronti della musicoterapia ha radici lontane. Già nel 2001 il Conservatorio di Musica di Verona, in collaborazione con l’Università degli Studi di Verona, il Consorzio per lo Sviluppo degli Studi Universitari di Verona e il Lichtenberger Institut di Darmstadt, ha dato vita a “Orphéus Project” (da una terapia per la musica a una terapia con la musica), un progetto di ricerca pluriennale sulle relazioni fra medicina e musica ideato e diretto dal prof. Romildo Grion.
Insieme all’“Orphéus Project” il Conservatorio ha dato vita ad un Corso Elettivo in Musicoterapia destinato agli studenti della Facoltà di Medicina dell’ateneo veronese.
Nel 2005 il Conservatorio di Verona attiva con Decreto Ministeriale n. 484 del 23 novembre il Corso Sperimentale per il Conseguimento del Diploma Accademico di Specializzazione in Musicoterapia, primo corso di formazione in musicoterapia insieme con quello al Conservatorio de L’Aquila.
Lo stesso Corso, grazie alla legge 17 luglio 2020 n. 77, articolo 23 comma 3bis ha ottenuto l’equipollenza ai diplomi di secondo livello. In questi venti anni abbiamo rappresentato un punto di riferimento imprescindibile per la formazione in musicoterapia nel panorama nazionale ed in particolare all’interno del comparto AFAM-MIUR.
Il Decreto Ministeriale n. 2905 del 6/12/2021 istituisce il Biennio Ordinamentale DCSL 72 Teorie e tecniche in Musicoterapia e ci permette di dare piena ufficialità a questo lungo periodo sperimentale.
Il Conservatorio di Verona ha presentato richiesta di attivazione del Biennio a partire dall'anno accademico 2022-2023.


Obiettivi formativi
Il corso ha come obiettivo quello di formare musicisti qualificati in “Teorie e tecniche in Musicoterapia” in grado di effettuare un uso professionale della musica e dei suoi elementi come forma d’intervento in ambito medico, educativo e della vita quotidiana con individui, gruppi, famiglie e comunità. Il piano formativo integra la formazione musicale indirizzata agli scopi musicoterapici (improvvisazione, utilizzo degli strumenti, competenze multimediali) unitamente alla formazione di natura teorica e metodologica più specificatamente musicoterapica (fondamenti, metodi e tecniche, progettazione, valutazione) con una formazione in area psicologica, medica e pedagogica, per l’inserimento del diplomato in percorsi di riabilitazione e di cura. Il percorso formativo è finalizzato all’acquisizione di capacità di osservazione e descrizione degli interventi attraverso l’apporto e il dialogo fra differenti punti di vista (tra i quali quello musicale, pedagogico, psicologico, medico, musicoterapico) e differenti pratiche musicali e musicoterapiche (tra cui quelle vocali, di movimento, con gli strumenti musicali, con l’ascolto). Inoltre, intende sviluppare capacità e tecniche di progettazione per l’utilizzo consapevole e mirato del suono e della musica nei vari settori: educativo-preventivo, di integrazione/sviluppo personale e sociale, riabilitativo e terapeutico. Al fine di avvicinare gli/le studenti/esse ai diversi contesti occupazionali, è previsto un tirocinio pratico di 250 ore svolto presso centri convenzionati, guidato e supervisionato da un Tutor.
Al termine del percorso di studio, i diplomati in “Teorie e Tecniche in Musicoterapia” avranno acquisito:
• conoscenze nelle aree pedagogiche, medico-psicologiche, antropologiche, metodologiche e tecniche musicali e musicoterapiche;
• competenze interdisciplinari, mediante esperienze, attività formative e di ricerca che prevedano diversificate forme d’interazione tra i saperi che caratterizzano i campi disciplinari orientati alle pratiche musicoterapiche.

Prospettive occupazionali
Nell’ambito della relazione d’aiuto per la realizzazione di percorsi finalizzati all’integrazione/sviluppo personale e sociale, alla riabilitazione e alla terapia presso ospedali, hospices, centri diurni, case di riposo per anziani, strutture assistenziali residenziali per disabili, carceri, comunità di integrazione e recupero, cooperazione sociale.
Nell’ambito scolastico per la realizzazione di percorsi finalizzati alla prevenzione, inclusione e cura del disagio giovanile presso scuole di ogni ordine e grado.

Documentazione

Biennio Accademico di Specializzazione (ad esaurimento)

presentazione

Questo corso ha lo scopo di
  • fornire agli studenti conoscenze adeguate di metodi e contenuti culturali e scientifici inerenti l'uso terapeutico della musica
  • sviluppare competenze adeguate per operare nell'ambito della relazione d'aiuto sviluppare competenze adeguate per operare efficacemente in ambito educativo e/o rieducativo fornire gli strumenti operativi per svolgere un ruolo di animatore culturale territoriale.
In sostanza si tratta di creare figure con competenze musicali molto solide ma anche molto flessibili in quanto a mezzi espressivi e repertorio. Tali competenze, associate ad adeguate conoscenze di medicina, psicologia, pedagogia e gestione delle dinamiche relazionali individuali e di gruppo, potranno fornire ai partecipanti la capacità di interagire e lavorare in "equipe" con altri profili professionali più "storici" (medici, psicologi, psicoterapeuti, ma anche animatori, assistenti sociali ed educatori), all'interno di strutture sanitarie, assistenziali, riabilitative ed educative pubbliche e private in campo scolastico e territoriale.

BIENNIO DI SPECIALIZZAZIONE ORA EQUIPOLLENTE AL BIENNIO ACCADEMICO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICO TERAPICHE
Legge n. 77 del 17 luglio 2020, art. 236, comma 3-bis: I titoli ottenuti al termine dei corsi biennali sperimentali per il conseguimento del diploma di specializzazione in musicoterapia, attivati dalle istituzioni di cui all’articolo 2 della legge 21 dicembre 1999, n. 508, e autorizzati dal Ministero dell’università e della ricerca, sono equipollenti, anche ai fini concorsuali, ai diplomi accademici di secondo livello rilasciati dalle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica.

Documentazione

Docenti



Conservatorio di Verona "Evaristo Felice Dall'Abaco"

Via Abramo Massalongo, 2 - Verona
Tel. 045 8002814 / 045 8009133

consvr@conservatorioverona.it
conservatorioverona@bpec.it

SEGRETERIA DIDATTICA
orari dal 2 novembre 2021


Ricevimento al pubblico

preferibilmente su appuntamento
lunedì e martedì ore 9:00-11:00
mercoledì e giovedì ore 13:30-15:30


Ricevimento telefonico
dal lunedì al giovedì ore 09:00-11:00

Richiedi informazioni

Letta l'informativa, acconsento al trattamento dei miei dati personali per dar seguito alle mie richieste.