studenti programmi di studio ammissioni international bandi e concorsi contatti sostieni il conservatorio
Percorso: Home » News - Seminario del prof. Pepito Ros su apprendimento e memorizzazione

News
Seminario del prof. Pepito Ros su apprendimento e memorizzazione

Venerdì 22 gennaio 2016 alle ore 17.15
Auditorium Nuovo Montemezzi del Conservatorio di Verona

Negli ultimi anni le neuroscienze hanno dimostrato chiaramente come diverse aree del cervello siano specializzate in attività specifiche, ma con la possibilità di interagire tra di esse. Questo Metodo nasce dalla constatazione che leggendo la musica in una maniera non convenzionale, vengono ad essere stimolate ed armonizzate aree del cervello diverse dalla normale procedura di lettura, le quali dopo uno specifico allenamento, rimangono in connessione fra di loro.
Grazie a questa procedura eseguita per periodi regolari, lo strumentista potrà godere dei seguenti benefici:
Miglioramento della concentrazione e memorizzazione musicale. 
Aumento della fluidità e musicalità durante l’esecuzione.
Miglioramento della prima vista.
Espansione della creatività.
Migliore sintonizzazione nel gruppo.


Pepito Ros, saxofonista riconosciuto sia nel campo jazz che in quello classico, compositore e ricercatore, dopo aver compiuto i suoi studi musicali presso il Conservatorio "G.B.Martini" di Bologna, si è in seguito perfezionato in saxofono e musica da camera presso il Conservatorio Europeo di Parigi sotto la guida di Bruno Totaro nel 1991.
Vincitore di concorsi nazionali ed internazionali, ha partecipato successivamente a varie Rassegne: Festival du Saxophone-Parigi, I Concerti della Fenice, X° Festival Mondiale di Saxofono, Asolo Musica, X° Colloquio di Informatica Musicale, Festival Nuove Sincronie, Dolomiti Festival, Frankfurt Musikmesse, Jazz Festival di S.Sebastian, Tourcoing Promenades Lyriques, Jazz al Filarmonico Verona, Concert a la Fontaine Parigi, I Concerti del Quirinale, Amici della musica di Trento, Verona, XVII Stage internazionale del Saxofono, ecc.
Vincitore assoluto del “Piazzolla Music Award 2003” si è esibito come solista con l’Orchestra da camera di Padova e del Veneto, con l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, con L’Orchestra sinfonica di Bacau. Ha collaborato con: R.A.I. di Milano, Fondazione Arena di Verona, Teatro "La Fenice" di Venezia, Teatro Comunale di Trieste, Orchestra Haydn.
Endorser per la Selmer, ha suonato e collaborato con: Stefan Milenkovich, Antonio Albanese, Antonella Ruggiero, Franco D’Andrea, Paolo Birro, Paolo Fresu , Andrea Dindo, Andrea Dulbecco, European Saxophone Quartet ecc.. Ha inciso per la Artis Records, Splasch Records e Velut Luna. Le sue composizioni, rivolte soprattutto al saxofono, sono state eseguite in Italia, Francia, Germania, Belgio, Stati Uniti, Austria, Olanda, Ungheria, Finlandia, Russia. Recentemente ha sviluppato il Metodo Ros, che permette di avvicinarsi alla musica in un modo olistico. Grazie a specifici esercizi che coinvolgono entrambi gli emisferi del cervello, lo strumentista potrà migliorare la prima vista e ridurre il tempo necessario per la preparazione di un nuovo brano.Verranno affinate anche la capacità di concentrazione e memorizzazione, nonché un miglioramento della percezione.
È docente di saxofono presso il Conservatorio "C. Monteverdi” di Bolzano.


Destinatari
Studenti interni del Conservatorio (seguirà prova pratica con gli allievi interessati) ed esterni.


Per informazioni
Prof. Paolo Alberto Caneva, e-mail: cnvpaolo@gmail.com
Prof. Romildo Grion, e-mail: romildo.grion@tin.it


ALLEGATO: locandina