studenti programmi di studio ammissioni international bandi e concorsi contatti sostieni il conservatorio
Percorso: Home » News - Recital violino e pianoforte: Bin Huang e Edoardo Maria Strabbioli

News
Recital violino e pianoforte: Bin Huang e Edoardo Maria Strabbioli


Venerdì 17 marzo 2017, ore 18.00

Auditorium Nuovo Montemezzi

Bin Huang
, violino
Bin Huang, probabilmente la più importante violinista cinese, si è rivelata al mondo della musica a quattordici anni, quando ha vinto la Junior Wienawski International Violin Competition di Lublino (Polonia) arrivando al primo posto ex aequo con Maxim Vengerov. Ha poi continuato a confermare e rafforzare il suo grande talento vincendo sia il Concorso Internazionale di Violino “Premio Paganini” di Genova che la prestigiosissima Munich (ARD) International Music Competition di Monaco di Baviera. Bin Huang è stata universalmente riconosciuta sia per le abilità tecniche che per quelle squisitamente interpretative: “vincitrice in ciò che più ha importanza” (The Washington Post) e “un talento che lascia attonito lo spettatore” (The Sun, Baltimora), sono solo alcune delle espressioni entusiastiche usate nei suoi confronti da parte del mondo della critica musicale internazionale. Bin Huang ha iniziato a studiare violino all’età di quattro anni in Cina e a nove anni è entrata al Conservatorio di Musica di Pechino. Dopo aver ottenuto il diploma della Scuola Superiore del Conservatorio Centrale, si è trasferita negli Stati Uniti per studiare al Peabody Conservatory of Music dove si è laureata ottenendo il Bachelor of Music e l’Artist Diploma. Il suo amore per la musica e la sua incessante aspirazione ad approfondire ogni aspetto legato alle composizioni che esegue la hanno spinta, dopo i trionfi nelle maggiori competizioni internazionali, a riprendere gli studi e conseguire il Master of Music e il Dottorato delle Arti Musicali alla Eastman School of Music, negli USA. Tra i suoi insegnanti si annoverano alcuni tra i più illustri musicisti del nostro tempo come Shu-Min Guo, Zhi-Long Wang, Berl Senofsky, Igor Ozim, Dorothy DeLay, Hyo Kang, Gennady Kleyman, and Zvi Zeitlin. La registrazione live del Concerto per Violino di Beethoven eseguito da Bin Huang con lo stesso violino di Paganini, il “Cannone” è l’unica registrazione esistente del leggendario strumento. Sia la rivista italiana Audio Review che quella francese Diapason hanno recensito entusiasticamente questo CD: “La violinista cinese ha sbalordito l’ascoltatore con la propria abilità tecnica così come con la maturità musicale: intonazione perfetta, chiarezza formale, fraseggio squisito... ha riportato in vita il carattere nobile del concerto... un’interpretazione di altissimo livello”. (Diapason, settembre 2000). Nel 2003 l’American Record Guide ha assegnato il premio Editor’s Choice alla registrazione Baroque Violin Favourites, pubblicata dall’etichetta Naxos. La carriera concertistica ha portato Bin Huang ad esibirsi con le maggiori orchestre del mondo come l’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese, l’Orchestra Filarmonica Ceca, l’Indianapolis Symphony Orchestra, la Baltimore Symphony Orchestra, la KBS Symphony Orchestra e l’Orchestra Sinfonica Nazionale Cinese, suonando in alcune delle  sale più prestigiose del mondo  come il Kennedy Center, il Lincoln Center, il Palais Des Beaux-Arts di Bruxelles, l’Opera Center di Tokyo, la Grande Sala del Conservatorio di Mosca oltre alla Grande Sala del Popolo in Cina, solo per citarne alcune.  Bin Huang, da sempre profondamente interessata alla musica da camera, viene invitata regolarmente ai più importanti festival internazionali come ad esempio il Marlboro Music Festival dove si è esibita insieme ai membri del Beaux Arts Trio e i Quartetti d’Archi della Julliard e Guarnieri.
Fa parte del Fideo Trio che si è esibito negli Stati Uniti, in Italia e Canada. Tiene regolarmente Master presso l’Università Statale della Louisiana, le università di Daytona, Nebraska e dello Utah meridionale oltre che nei conservatori cinesi di Shangai, Xinghai, Tientsin, Sichuan e Wuhan.


Edoardo Maria Strabbioli, pianoforte
Edoardo Maria Strabbioli è un musicista di grande versatilità la cui carriera spazia dalla musica da camera, nelle sue più diverse formazioni, al repertorio solistico e all’insegnamento. Dopo aver completato i suoi studi al Conservatorio di Milano con Carlo Vidusso, ha iniziato una carriera che lo ha visto protagonista in numerosi recital e ospite di orchestre prestigiose quali l’Orchestra da Camera di Stoccarda, l’Orchestra della Radio di Colonia, l’Orchestra da Camera di Mantova. La sua curiosità, sia intellettuale che musicale, ha giocato un ruolo fondamentale nella sua decisione di dedicarsi sempre di più alla musica da camera; negli ultimi anni ha avuto modo di collaborare con artisti quali Frank Peter Zimmermann, Saschko Gawriloff, Sergej Krylov, Kyoko Takezawa, Suyoen Kim, Pierre Amoyal, Marco Rizzi, Liana Issakadze, Wen-Sinn Yang, lo Shostakovich Quartet, il Signum Saxophone Quartet e molti altri. Con loro ha suonato nelle più importanti istituzioni musicali europee, tra cui il Concertgebouw di Amsterdam, il Gewandhaus di Lipsia, Semperoper di Dresda, l’Auditorium Nacional di Madrid, la Tonhalle di Zurigo, l’Auditorium du Louvre, la Wigmore Hall di Londra, la Toppan Hall di Tokyo ed è stato ospite di festival internazionali come lo Schleswig-Holstein e il Ludwigsburger Schloss-Festspiele. È stato invitato da Pierre Amoyal a suonare nel centenario della nascita di Jascha Heifetz a Vilnius, città natale del grande violinista, in un concerto trasmesso in diretta dalla televisione lituana. Nel 2002 il suo primo tour in Giappone, invitato da Kyoko Takezawa, molto apprezzato da pubblico e critica. Tra gli altri impegni di spicco il recital solistico all’Università di Fresno come special guest al Philip Lorenz Memorial, i concerti liederistici con Cecilia Gasdia e il recital alla Wigmore Hall con Kyoko Takezawa trasmesso in diretta dalla BBC radio 3. Strabbioli ha partecipato al Festival Internazionale di Brescia e Bergamo in trio con Sergej Krylov e Wen-Sinn Yang, riscuotendo un grande successo di pubblico e di critica. Nel 2011 è stato invitato a Vilnius da Sergey Krylov a eseguire il Doppio Concerto di Mendelssohn con l’Orchestra da camera di Vilnius. Numerose sono le sue registrazioni radiofoniche per Rai, BBC, Drs2, Avro, Bayerischer Rundfunk, Mitteldeutscher Rundfunk e Radio France. Ha partecipato all’incisione che Frank Peter Zimmermann ha dedicato all’integrale delle musiche di Ysaÿe pubblicata da Emi. Tra i suoi ultimi impegni ricordiamo una serie di concerti in duo con Sergej Krylov, l’esecuzione del secondo concerto di Shostakovich a Craiova, Romania, in diretta televisiva e l’ultima tournèe in Giappone con Kyoko Takezawa nel corso della quale ha eseguito l’integrale delle sonate di Brahms per violino e pianoforte riprese e filmate dalla prestigiosa NHK. Da cinque anni è il Supervisore del Comitato Artistico del Verona International Piano Competition. È titolare della cattedra di Pianoforte presso il Conservatorio di Verona.


Johannes Brahms: le tre Sonate per violino e pianoforte



Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili
 

 


ALLEGATO: locandina