studenti programmi di studio ammissioni international bandi e concorsi contatti sostieni il conservatorio
Percorso: Home » News - Incontri con i compositori Federico Mantovani e Rossella Spinosa

News
Incontri con i compositori Federico Mantovani e Rossella Spinosa

Introduce Andrea Mannucci


Venerdì 10 marzo 2017, ore 15.00 - Auditorium Montemezzi
FEDERICO MANTOVANI (compositore e direttore d’orchestra)

Presentazione, analisi e ascolto.
Durante l’incontro verrà eseguita la composizione “Canto mattutino” per pianoforte solo - pianista Andrea Mannucci.

Federico Mantovani, Compositore e Direttore di Coro e d’Orchestra. San Giovanni in Croce (Cremona), 3 settembre 1968.
Dopo il conseguimento della maturità classica si è laureato con il massimo dei voti e la lode in Lettere moderne (indirizzo musicologico) presso l’Università di Parma. Contemporaneamente ha seguito gli studi musicali, diplomandosi in Musica corale e Direzione di coro al Conservatorio di Verona, in Composizione (a pieni voti) e in Direzione d’orchestra presso il Conservatorio di Parma. Si è perfezionato in Composizione sotto la guida dei maestri Azio Corghi e Alessandro Solbiati. Come compositore si è segnalato in concorsi internazionali, vincendo la selezione per la “Biennale dei giovani artisti dell’Europa mediterranea” tenutasi a Lisbona nel novembre del 1994, il Premio internazionale di composizione di musiche da film “Premio Rota - giovani” bandito dalla C.A.M. presieduto da Ennio Morricone (Roma 1997), il Secondo Premio al Concorso Internazionale di Composizione “Guido d’Arezzo” 1998 e il Primo premio al prestigioso Concorso internazionale di musiche per il cinema Nascimbene Award (2004). Nel gennaio del 1999 ha presentato con grande successo di pubblico e di critica la Cantata Pater pauperum per soli, coro, orchestra e due voci recitanti nel Duomo di Cremona in occasione dell’ottavo centenario della canonizzazione del patrono S. Omobono. Nel maggio del 2000 è stata eseguita a Sarajevo la composizione Elegy per orchestra d’archi dedicata ai bambini vittime della guerra. Nel 2002 ha composto e realizzato l’Opera moderna Faust. La tentazione. Nell’agosto 2002 e nel luglio 2003 è stato ospitato come direttore d’orchestra e compositore nell’ambito della rassegna “Estate ai fori”, organizzata dal Comune di Roma in collaborazione con l’Associazione Civita presso i Mercati di Traiano di Roma. Ha collaborato con l’attore Carlo Rivolta per il ciclo “Socrate e la vita filosofica”, scrivendo le musiche di scena della Apologia di Socrate e di Fedone (Roma, luglio 2003). Sue composizioni sono eseguite in Italia e all’estero. Dalla fine del 2003 è direttore artistico e musicale del Coro Polifonico Cremonese, che ha diretto, con soli e orchestra, nel Requiem di Mozart, nella Petite Messe Solennelle di Rossini, in Ein deutsches Requiem di Brahms, ne La Passione secondo San Marco di Perosi, nello Stabat Mater di Dvořák, in lavori sacri di Haydn e Mendelssohn e nella Messa di Gloria di Puccini, che ha inaugurato la stagione concertistica 2008-2009 del Teatro “Ponchielli” di Cremona. Nel settembre 2012 ha inaugurato per la diocesi di Cremona l’Anno della Fede dirigendo nella Cattedrale di Cremona la Weisenhausmesse e i Vesperae de Domenica di Mozart. Nel marzo 2013 ha diretto lo Stabat Mater di Haydn. Ha collaborato come Direttore con l’orchestra “I Pomeriggi musicali” di Milano. Nel 2010 ha composto e diretto presso la Cattedrale di Cremona due importanti cantate sacre, registrate in Cd e Dvd: Vergine Madre, dedicata alla figura di Maria e La più bella avventura, dedicata al pensiero di don Primo Mazzolari (commissione della “Fondazione Mazzolari” e della Banca di Credito cooperativo del cremonese). Il 18 dicembre 2011 ha eseguito nel Duomo di Cremona l’Oratorio moderno per l’Avvento Accendere, attendere, composto su libretto del poeta Davide Rondoni. Ha da poco concluso un’Opera lirica per bambini, Bandiera, tratta da un racconto di Mario Lodi. Vincitore di concorso e già docente di ruolo di Materie letterarie nella scuola media, è ora docente di Teoria musicale e Ear training presso il Conservatorio di Mantova, e di Composizione e Direzione di coro presso la Scuola diocesana di Musica sacra di Cremona. Attivo anche nell’ambito dello studio musicologico, ha collaborato con la “Rivista Italiana di Musicologia”.


Venerdì 24 marzo 2017, ore 15.00 - Auditorium Montemezzi
ROSSELLA SPINOSA (compositrice e pianista)

Presentazione, analisi, ascolto

Si diploma giovanissima in pianoforte, clavicembalo, composizione e, negli stessi anni, si laurea con lode e plauso accademico in legge; si laurea, altresì, sempre col massimo dei voti, in Musicologia - Discipline Storiche, Critiche e Analitiche della Musica, con una tesi in Psicologia della Musica dal titolo “Dell’Arte Perturbante”. Si perfeziona per il pianoforte con Boris Petrushansky e Pier Narciso Masi, conseguendo il diploma triennale con Master (massimo dei voti e plauso) presso la prestigiosa Accademia Pianistica di Imola; studia, altresì, negli anni successivi ai diplomi con docenti del Mozarteum di Salisburgo e della School of Music and Drama di Londra. Per la composizione si perfeziona, invece, con Azio Corghi, Giacomo Manzoni ed il Premio Oscar Luis Bacalov, frequentando le istituzioni storiche italiane come Scuola di Musica di Fiesole, Accademia Chigiana di Siena e Fondazione Romanini di Brescia, conseguendo anche il Diploma di Merito e la Borsa di Studio Emma Contestabile dall’Accademia Chigiana di Siena. Vincitrice di numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, suona in alcune delle sale più importanti italiane e collabora con compositori di prestigio (tra i quali, Paolo Castaldi, Luis De Pablo, Ivan Fedele, Giacomo Manzoni, Bernhard Lang, Misato Mochizuchi, Luis Bacalov, etc.) ed eseguendo molte opere nuove a lei stessa dedicate. A partire da ottobre 2009 – occasione in cui ha eseguito in prima mondiale la “Baires 1 Suite” per due pianoforti di Luis Bacalov, in duo pianistico con lo stesso Premio Oscar – si è avviata altresì una forma di collaborazione stabile con il compositore argentino. Scrive opere da camera, per orchestra, per la lirica ed il teatro che le sono commissionate ed eseguite da Orchestra da Camera di Lugano, Orchestra da Camera Fiorentina, Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Kyev Camerata, Orchestra da Camera “I Solisti Lombardi”,
Sonorizza oltre 50 pellicole di Cinema Muto e, nel 2011, riceve la commissione da Fondazione Cineteca Italiana per comporre le musiche di tre episodi di “Libro Cuore” del 1915, restaurati dalla stessa Cineteca Italiana, in occasione del 150mo dell’Unità d’Italia; della produzione viene realizzata una versione in dvd. L’Anteprima del lavoro commissionato si svolge a Milano, in occasione dell’Inaugurazione del Museo Interattivo del Cinema (MIC), mentre la prima esecuzione assoluta, nella versione integrale per due pianoforti, ha luogo nell’ambito della 18ma Edizione dell’Osaka European Film Festival in Giappone. Nel 2012 scrive ed esegue le musiche per tutti i film muti di Fritz Lang, su commissione di Cineteca Italiana e in collaborazione con Fondazione I Pomeriggi Musicali e, nel 2013, in collaborazione con Milano Film Festival e Orchestra de I Pomeriggi Musicali ottiene grande successo di critica e pubblico per la Fantasia per pianoforte e orchestra su “La corazzata Potëmkin” di Sergej Ejzenštejn eseguita in apertura del Gran Festival del Cinema Muto di Milano, IV Edizione. L’ultima edizione del Festival nel 2014 l’ha vista impegnata con la filmografia muta di Alfred Hitchcock; grande il successo delle partiture per “L’Isola del Peccato” per pianoforte e orchestra eseguita, al Teatro Dal Verme di Milano con l’Orchestra de I Pomeriggi Musicali e la propria partecipazione al pianoforte, e “The Ring” eseguita in prima esecuzione assoluta al Politecnico di Milano con I Solisti Lombardi. Suoi lavori sono editi dalle case editrici Suvini Zerboni, ArsPublica e Sconfinarte e sono trasmessi da Radio3, Lifegate, Radio Popolare, Circuito Marconi ecc. Incide, infine, come pianista, per AMADEUS, BookStore Teatro alla Scala, AliaMusica Records, Archivi del XXI Secolo e Stradivarius; tra le incisioni si segnala “In a silent way”, con musiche di John Cage e Morton Feldman per Stradivarius, che ha guadagnato eccellente consenso dalla più importante critica delle riviste di settore (tra cui, The Independent di Londra, Amadeus, Rolling Stones, InSound etc.). Collabora, infine, con protagonisti del mondo dello spettacolo, tra cui Moni Ovadia, Paolo Rossi, il Duo Pali&Dispari, Teresa Mannino, in performance live. Scrive articoli per riviste di settore ed è responsabile della Rubrica CONTEMPORANEA della Rivista Amadeusonline. Riceve nell’anno 2012, 2013 e 2014 la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la direzione artistica del Festival di Bellagio e del Lago di Como e nel dicembre 2013 viene insignita della Medaglia PRO CULTURA HUNGARIA, a firma del Ministro della Cultura ungherese, per la promozione della musica ungherese nel mondo. Nel 2014 riceve altresì la Medaglia della Presidenza del Senato della Repubblica e della Presidenza della Camera dei Deputati.
È docente presso il Conservatorio “F. Venezze” di Rovigo e nell’A.A. 2013/2014 svolge seminari sulla Storia della Musica Applicata alle Immagini per gli studenti AFAM del Conservatorio “B. Marcello” di Venezia.


Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

 

 


ALLEGATO: locandina